Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Gli sviluppi del 2014

Ecco i principali sviluppi del 2014 relativi alle opere di regolazione per la messa in sicurezza del lago d'Idro e alle opere di valorizzazione nei Comuni di Anfo, Bagolino e Lavenone che hanno aderito all'Accordo di Programma 2012.

Si conclude la Conferenza di Servizi Decisoria finalizzata alla richiesta dell'espressione delle volontà, per quanto di competenza, dei soggetti convocati in merito al progetto definitivo "Nuove opere di regolazione per la messa in sicurezza del lago d'Idro" (decreto n. 1949 del 7 marzo 2014).

Il progetto definitivo è aggiornato integrando le disposizioni contenute nel decreto di compatibilità ambientale del Ministero dell'Ambiente, di concerto con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali (d.m. n. 107 del 17 aprile 2013), e nell'approvazione tecnica del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (protocollo n. 0008587 del 28 giugno 2013).

Le posizioni prevalenti espresse in Conferenza di Servizi Decisoria sono favorevoli alla realizzazione delle opere di regolazione per la messa in sicurezza. Il provvedimento sostituisce, a tutti gli effetti, ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso comunque denominato necessario per la realizzazione delle "Nuove opere di regolazione per la messa in sicurezza del lago d'Idro (Progetto definitivo)".

Nel mese di maggio il Comune di Idro e l'Associazione Amici della Terra - Club di Lago d'Idro e Valle Sabbia presentano ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia - Sezione distaccata di Brescia contro il decreto di conclusione della Conferenza di Servizi Decisoria. Per ottemperare ad alcune prescrizione del decreto di compatibilità ambientale del Ministero dell'Ambiente e dell'approvazione tecnica del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti:

  • Infrastrutture Lombarde S.p.A. predispone  lo studio idrologico ed idraulico del fiume Chiese per l'individuazione delle aree esondabili a monte e a valle del lago d'Idro
  • il delegato del Commissario Governativo di Regione Lombardia e l'Agenzia interregionale per il Fiume Po (AIPO) stipulano una convenzione per la realizzazione di un modello afflussi-deflussi dell'intero bacino del fiume Chiese per la previsione degli eventi di piena, gestione dei rilasci e piano di emergenza per condizioni straordinarie (rep. n. 8 del 30 ottobre 2014).

 

Infrastrutture Lombarde S.p.A. pubblica il bando di gara a procedura aperta per la progettazione esecutiva e l'esecuzione di lavori sulla base del progetto definitivo "Nuove opere di regolazione per la messa in sicurezza del lago d'Idro" (Gazzetta Ufficiale, 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici, n.144 del 17 dicembre 2014). Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è il 9 aprile 2015, il valore stimato, IVA esclusa, è pari a 33.112.139,47 euro.

Con decreto n. 820 del 6 febbraio 2014 della Direzione Centrale Programmazione Integrata e Finanza, Regione Lombardia diffida il comune di Idro al quale impone la restituzione della quota del contributo regionale di 76.098,00 euro già erogato a titolo di anticipo per le spese di progettazione del Piano Integrato d'Area (PIA) lago d'Idro (d.d.s. n. 15728 del 29 dicembre 2008), maggiorato degli interessi.

La Giunta regionale prende atto della comunicazione dell'Assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo riguardante l'estensione dell'Accordo di Programma 2012 per la realizzazione delle opere di valorizzazione del lago d'Idro al comune di Anfo (delibera n. 1455 del 28 febbraio 2014). Il comune già nel corso del 2013 aveva formalmente comunicato l'intenzione di aderire all'AdP 2012, ritirando i ricorsi precedentemente presentati ed aderendo agli impegni previsti dall'Accordo stesso.

A seguito delle risultanze tecniche della Segreteria Tecnica dell'Adp 2012 del 28 maggio 2014 e della riunione del Collegio di Vigilanza del 19 giugno 2014, l'Accordo di Programma 2012 è stato esteso anche al comune di Anfo. L'accordo di programma integrato è stato approvato con decreto n. 6902 del 18 luglio 2014.

22/11/2017